Struttura
  • PROVVEDIMENTO

    • Testo vigente
    • EPIGRAFE

      Codice di procedura penale, approvato con D.P.R. 22 settembre 1988, n. 447 (1).

      (1) Il D.P.R. 22 settembre 1988, n. 447, pubblicato nel...



    • ARTICOLO N.585

      Termini per l'impugnazione.


    • 1. Il termine per proporre impugnazione [591], per ciascuna delle parti, è:

      a) di quindici giorni, per i provvedimenti emessi in seguito a procedimento in camera di consiglio [127] e nel caso previsto dall'articolo 544, comma 1;

      b) di trenta giorni, nel caso previsto dall'articolo 544, comma 2;

      c) di quarantacinque giorni, nel caso previsto dall'articolo 544, comma 3.

      2. I termini previsti dal comma 1 decorrono:

      a) dalla notificazione o comunicazione dell'avviso di deposito del provvedimento emesso in seguito a procedimento in camera di consiglio [128];

      b) dalla lettura del provvedimento in udienza, quando è redatta anche la motivazione [544, 545], per tutte le parti che sono state o che debbono considerarsi presenti nel giudizio, anche se non sono presenti alla lettura [475 2, 420-ter, 420-quater 2];

      c) dalla scadenza del termine stabilito dalla legge o determinato dal giudice per il deposito della sentenza [544] ovvero, nel caso previsto dall'articolo 548, comma 2, dal giorno in cui è stata eseguita la notificazione o la comunicazione dell'avviso di deposito;

      d) dal giorno in cui è stata eseguita (1) la comunicazione dell'avviso di deposito con l'estratto del provvedimento, (1) per il procuratore generale presso la corte di appello rispetto ai provvedimenti emessi in udienza da qualsiasi giudice della sua circoscrizione diverso dalla corte di appello [548 ...

    Giurisprudenza Correlata (visualizza tutto)

    Dottrina Correlata (visualizza tutto)

    Prassi correlata

    please wait

    Caricamento in corso...