Giustizia civile

Accedi all'ultimo numero della rivista

Giustizia civile

fasc. 04,11 FEBBRAIO 2020

La nullità dei “contratti a valle” come pratica concordata anticoncorrenziale (Il caso delle fideiussioni ABI)

Sommario: Sommario: 1. Il problema: la disciplina dei contratti con i terzi con cui le imprese realizzano gli effetti restrittivi della concorrenza perseguiti da una intesa o da una posizione dominante nel mercato. – 2. Il nuovo caso: le norme bancarie uniformi dell’ABI sulle fideiussioni. – 3. Le fideiussioni ABI nella giurisprudenza. – 3.1. I contratti a valle nella giurisprudenza della cassazione. – 3.2. A chi appartiene la competenza? – 3.3. È necessario produrre il provvedimento antitrust? – 3.4. È necessario provare l’intesa e il danno? – 3.5. I contratti a valle sono integralmente nulli. – 3.6. I contratti a valle sono parzialmente nulli. – 3.7. I contratti a valle non sono nulli. – 3.8. La sorte dei contratti a valle: un problema aperto. – 4. I contratti a valle nella dottrina: sette tesi. – 4.1. La tesi della nullità derivata. – 4.2. La tesi dell’illiceità della causa. – 4.3. La tesi dell’illiceità dell’oggetto. – 4.4. Le tesi di violazione di norma imperativa. – 4.4.1. La tesi della violazione della norma sulle intese. – 4.4.2. La tesi dell’abuso di posizione dominante. – 4.5. La tesi della nullità di protezione. – 4.6. La tesi dell’annullabilità. – 4.7. La tesi della mera conseguenza risarcitoria. – 4.8. L’invalidità del contratto a valle: una conseguenza logicamente necessaria in cerca di una base normativa. – 5. Come da alcune premesse derivi una diversa costruzione della fattispecie: i contratti a valle sono pratiche concordate di effetto anticoncorrenziale contrastanti con la norma imperativa dell’art. 2 l. n. 287 del 1990. – 5.1. Di alcune premesse necessarie. – 5.2. Una diversa tesi: il contratto a valle è vietato in quanto ‘pratica concordata’ restrittiva della concorrenza. – 6. Come dalla diversa fattispecie derivi una nuova fondazione della nullità dei contratti a valle: nullità (non per il divieto del contenuto, né del comportamento, ma) per il divieto dell’effetto anticoncorrenziale. – 6.1. Di alcune premesse necessarie all’inquadramento della nullità per violazione della norma imperativa sulle pratiche concordate. – 6.2. La nullità del contratto a valle come conseguenza della violazione (né di una norma sul contenuto né di una norma sul comportamento, ma) di una norma sull’effetto. – 7. Del caso particolare delle fideiussioni ABI e della sua disciplina. – 7.1. La disciplina congrua alla peculiare nullità del contratto a valle come pratica restrittiva vietata: a) nullità totale o parziale? – 7.2. (Segue): b) insanabilità, imprescrittibilità, rilevabilità d’ufficio. – 7.3. (Segue): c) legittimazione. – 7.4. (Segue): d) competenza. – 7.5. (Segue): e) prova. – 8. Conclusioni.
Testo:

Molte tesi, qui richiamate, sono state avanzate per fondare la nullità dei contratti conseguenti ad una intesa restrittiva della concorrenza. Ma non sono convincenti. Tale nullità può essere spiegata...

please wait

Caricamento in corso...