Rivista italiana di diritto pubblico comunitario

Accedi all'ultimo numero della rivista

Rivista italiana di diritto pubblico comunitario

fasc. 02,28 OTTOBRE 2019

Il diritto ad una buona amministrazione nei procedimenti amministrativi oggi (anche alla luce delle discussioni sull’ambito di applicazione dell’art. 41 della Carta dei diritti UE)   (*)

Sommario: Sommario: 1. Il diritto ad una buona amministrazione e la Carta dei diritti dell’Unione europea: cenni introduttivi. — 2. Il diritto ad un trattamento imparziale ed equo. — 3. Il diritto ad una durata ragionevole del procedimento. — 4. Il diritto di essere ascoltati. — 5. Il diritto d’accesso al proprio fascicolo. — 6. L’obbligo di motivare le decisioni. — 7. I soggetti passivi del diritto ad una buona amministrazione ex art. 41 CDUE. — 7.1. Il quadro normativo di riferimento. — 7.2. Dalla sentenza Cicala alla sentenza M. — 7.3. La giurisprudenza rilevante della Corte di giustizia UE, dal 2014 in poi. — 7.4. Segue. I casi N. e Ispas e le problematiche connesse: verso una distinzione “stabile” fra diritto ad una buona amministrazione ex art. 41 CDUE e diritto ad una buona amministrazione quale principio generale del diritto UE? — 8. Il diritto ad una buona amministrazione nella giurisprudenza dei giudici amministrativi italiani: fra effetto di spill over dei principi generali del diritto UE e previsione ex art. 1, comma 1, della L. 241/90. — 9. Riflessioni conclusive.
Testo:

Aim of the paper is, first of all, to identify (albeit briefly) the essential content of the guarantees contained in Art. 41 paragraphs 1 and 2 of the EU Fundamental Rights Charta in the light of the...

please wait

Caricamento in corso...