Estremi:
Consiglio di Stato, 2019,
  • Fatto

    FATTO e DIRITTO

    Con la nota del 1 ottobre 2018, confermata oralmente alla Udienza di discussione, la difesa della parte appellata ha ricordato che il provvedimento impugnato in primo grado è stato sostituito dal successivo decreto del Ministero della Salute del 6.12.2016 e, pertanto, ha dichiarato di non esservi più interesse alla decisione del presente appello per cui ha richiesto la declaratoria di improcedibilità del giudizio con la compensazione delle spese.

    L'Avvocatura dello Stato appellante, all'Udienza pubblica di discussione, non si è opposta.

    Entrambe le parti non hanno dunque più interesse al giudizio per cui al Collegio non resta che prendere atto della rinuncia degli effetti la sentenza di primo grado.

    Le spese possono conseguentemente essere integralmente compensate tra le parti.

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
please wait

Caricamento in corso...