Massime

Estremi:
Cassazione civile, 2009, Vedi sentenza
Fonti:
 
  • Impugnazioni civili - Termini - Impugnazioni da proporsi con citazione - Regola della conoscenza dell'atto ai fini della vocatio in ius - Conseguenze - Proposizione dell'impugnazione con ricorso anziché con citazione - Tempestività dell'impugnazione - Data del deposito del ricorso - Irrilevanza - Riferimento alla data della notifica del ricorso e del provvedimento di fissazione dell'udienza - Necessità

    Nei procedimenti nei quali l'appello, in base al principio di cui all'art. 342 c.p.c., va proposto con citazione, ai fini della vocatio in ius, vale la regola della conoscenza dell'atto da parte del destinatario. Ne consegue che se, erroneamente, l'impugnazione, anziché con...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
  • Vedi:
    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
Correlazioni:

Legislazione Correlata (2)

please wait

Caricamento in corso...