Massime

  • Costituzione della Repubblica italiana - Principi fondamentali - Adulto in stato vegetativo permanente - Autorizzazione, da parte del giudice, alla interruzione della alimentazione e della idratazione mediante sondino nasogastrico - Condizioni e limiti - Irreversibilità dello stato e corrispondenza della istanza del tutore alla voce del paziente, secondo univoci e appaganti elementi di prova - Mancanza dell'uno o dell'altro presupposto - Conseguenze - Prevalenza incondizionata del diritto alla vita, a prescindere dalla percezione di altri, compreso il tutore, della qualità della vita stessa.

    Ove il malato giaccia da moltissimi anni (nella specie, oltre quindici) in stato vegetativo permanente, con conseguente radicale incapacità di rapportarsi al mondo esterno, e sia tenuto artificialmente in vita mediante un sondino nasogastrico che provvede alla sua nutrizione ed...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
  • Vedi:
    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
  • Note giurisprudenziali:

    Giustizia Civile, 2007, 11, 00, 2386

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo

Correlazioni:

Legislazione Correlata (2)

please wait

Caricamento in corso...