Struttura
  • PROVVEDIMENTO

    • EPIGRAFE

      Legge 1989 - Modifiche ed integrazioni alla legge 21 marzo 1958, n. 253, concernente la disciplina della professione di mediatore (1) (2) (3).

      (1) Vedi d.m. 21 dicembre 1990, n. 452.

      (2) Allo scopo di agevolarne la lettura, nel presente provvedimento la nomenclatura dei Ministri e dei Ministeri è stata aggiornata sulla base degli accorpamenti e delle soppressioni intervenute negli ultimi anni.

      (3) A norma dell'articolo 73, commi 6 e 7, del D.Lgs. 26 marzo 2010, n. 59, ad ogni effetto di legge, i richiami al ruolo contenuti nella presente legge, si intendono riferiti alle iscrizioni previste dal medesimo articolo 73 del D.Lgs. n. 59 del 2010 nel registro delle imprese o nel repertorio delle notizie economiche e amministrative (REA). Le competenze già attribuite alle Commissioni per la tenuta del ruolo, soppresso ai sensi del comma 1, dell'articolo 73 del D.Lgs. 26 marzo 2010, n. 59, sono svolte dagli uffici delle Camere di commercio.

      Contenuto riservato agli abbonati
      Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo


    • ARTICOLO N.2


    • Art. 2.

      1. Presso ciascuna camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura è istituito un ruolo degli agenti di affari in mediazione, nel quale devono iscriversi coloro che svolgono o intendono svolgere l'attività di mediazione, anche se esercitata in modo discontinuo o occasionale.

      2. Il ruolo è distinto in tre sezioni: una per gli agenti immobiliari, una per gli agenti merceologici ed una per gli agenti muniti di mandato a titolo oneroso, salvo ulteriori distinzioni in relazione a specifiche attività di mediazione da stabilire con il regolamento di cui all'articolo 11.

      3. Per ottenere l'iscrizione nel ruolo gli interessati devono:

      a) essere cittadini italiani o cittadini di uno degli Stati membri della Comunità economica europea, ovvero stranieri residenti nel territorio della Repubblica italiana e avere raggiunto la maggiore età;

      b) avere il godimento dei diritti civili;

      c) risiedere nella circoscrizione della camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura nel cui ruolo intendono iscriversi;

      d) aver assolto agli impegni derivanti dalle norme relative agli obblighi scolastici vigenti al momento della loro età scolare;

      e) avere conseguito un diploma di scuola secondaria di secondo grado, avere frequentato un corso di formazione ed avere superato un esame diretto ad accertare l'attitudine e la capacità professionale dell'aspirante in relazione al ramo di mediazione prescelto, oppure avere conseguito il diploma di scuola secondaria di secondo grado ed avere effettuato un periodo di pratica di almeno dodici mesi continuativi con l'obbligo di frequenza di uno specifico...

      Contenuto riservato agli abbonati
      Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo

    please wait

    Caricamento in corso...