Struttura
  • PROVVEDIMENTO

    • Testo vigente
    • EPIGRAFE

      Decreto del Presidente della Repubblica 1986 - Approvazione del testo unico delle disposizioni concernenti l'imposta di registro (IMPOSTA DI REGISTRO) 12 (A).

       

      (A) In riferimento al presente decreto vedi:

      Circolare del Ministero dell'Economia e delle Finanze 15 maggio 1998, n. 126/E; Circolare del Ministero dell'Economia e delle Finanze 9 giugno 1998, n. 143/E; Circolare del del Ministero dell'Economia e delle Finanze 10 settembre 1998, n. 214; Circolare del Ministero delle Finanze 13 gennaio 1999, n. 15; Circolare del Ministero delle Finanze 20 gennaio 1999, n. 21; Circolare del Ministero delle Finanze 12 febbraio 1999, n. 34; Nota del del Ministero delle Finanze 24 aprile 1999, n. 3; Circolare del Ministero delle Finanze 20 marzo 2000, n. 50; Circolare del Ministero delle Finanze 26 maggio 2000, n. 111; Circolare del Ministero delle Finanze 11 luglio 2000, n. 142; Circolare del Ministero delle Finanze 1° marzo 2001, n. 19; Risoluzione del Ministero delle Finanze 4 ottobre 2001 n. 149; Risoluzione del Ministero delle Finanze 28 dicembre 2001, n. 217; Risoluzione del Ministero delle Finanze 1° febbraio 2002, n. 35; Risoluzione del Ministero delle Finanze 20 febbraio 2002, n. 52; Nota del Ministero dell'Economia e delle Finanze 16 luglio 2002, n. 70572; Risoluzione del Ministero delle Finanze 31 luglio 2002, n. 254; Circolare del Ministero delle Finanze 14 agosto 2002, n. 69; Risoluzione del Ministero delle Finanze 31 marzo 2003, n. 77; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 5 giugno 2003, n. 126/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 21 luglio 2003, n. 154/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 6 ottobre 2003, n. 192/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 1 marzo 2004, n. 22/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 16 marzo 2004, n. 44/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 3 maggio 2004, n. 66/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e delle Finanze 25 febbraio 2005, n. 25; Risoluzione del Ministero dell'Economia e delle Finanze 7 aprile 2005, n. 43; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 16 febbraio 2006, n. 32/E; Circolare del Ministero dell'Economia e delle Finanze 3 aprile 2006, n. 11/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 31 ottobre 2006, n. 119/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 7 novembre 2006, n. 122/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 27 novembre 2006, n. 134/E; Circolare del Ministero dell'Economia e delle Finanze 07 ottobre 2011, n. 44/E; Risoluzione Ministero dell'Economia e delle Finanze 26 marzo 2012 n. 27/E; Circolare Ministero dell'Economia e delle Finanze 21 giugno 2012 n. 27/E; Risoluzione Agenzia delle Entrate 17 ottobre 2012 n. 95/E; Circolare Agenzia delle Entrate 29 maggio 2013, n. 18/E; Risoluzione Agenzia delle Entrate 11 dicembre 2013, n. 90/E; 

      In riferimento alle Agevolazione 'prima casa' vedi:  Risposta Agenzia delle Entrate 11/09/2020 n. 345.



    • ARTICOLO N.17

      Cessioni, risoluzioni e proroghe anche tacite dei contratti di locazione ed affitto di beni immobili (1).


      Vigente dal 01/01/1999 al 09/12/2000

    • 1. L'imposta dovuta per la registrazione dei contratti di locazione e affitto di beni immobili esistenti nel territorio dello Stato nonché per le cessioni, risoluzioni e proroghe anche tacite degli stessi, e' liquidata dalle parti contraenti ed assolta entro venti giorni mediante versamento del relativo importo presso uno dei soggetti incaricati della riscossione, ai sensi dell'articolo 4 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 237.

      2. L'attestato di versamento relativo alle cessioni, alle risoluzioni e alle proroghe deve essere presentato all'ufficio del registro presso cui e' stato registrato il contratto entro venti giorni dal pagamento.

      3. Per i contratti di locazione e sublocazione di immobili urbani di durata pluriennale l'imposta può essere assolta sul corrispettivo pattuito per l'intera durata del contratto ovvero annualmente sull'ammontare del canone relativo a ciascun anno. In caso di risoluzione anticipata del contratto il contribuente che ha corrisposto l'imposta sul corrispettivo pattuito per l'intera durata del contratto ha diritto al rimborso del tributo relativo alle annualità successive a quella in corso. L'imposta relativa alle annualità successive alla prima, anche conseguenti a proroghe del contratto comunque disposte, deve essere versata con le modalità di cui al comma 1.

      3- bis . Per i contratti di affitto di fondi rustici non formati per atto pubblico o scrittura privata autenticata, l'obbligo della registrazione può essere assolto presentando all'ufficio del registro, entro il mese di febbraio, una denuncia in doppio originale relativa ai contratti in essere nell'anno precedente. La denuncia deve essere sottoscritta e presentata da una delle parti contraenti e deve contenere le generalità e il domicilio nonché il codice fiscale delle parti contraenti, il luogo e la data di stipulazione, l'oggetto, il corrispettivo...

    please wait

    Caricamento in corso...