Struttura
  • PROVVEDIMENTO

    • Testo vigente
    • EPIGRAFE

      Codice penale, approvato con regio decreto 19 ottobre 1930, n. 1398 (1).

      (1) Il r.d. 19 ottobre 1930, n. 1398 è stato pubblicato nella G.U. del...



    • ARTICOLO N.527

      Atti osceni.


    • [I]. Chiunque, in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, compie atti osceni [529] è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 5.000 a euro 30.000 (1).

      [II]. Si applica la pena della reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi se il fatto è commesso all'interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori e se da ciò deriva il pericolo che essi vi assistano (2).

      [III]. Se il fatto avviene per colpa [43], si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 51 euro a 309 euro (3).

      competenza: Trib. monocratico (2° comma); Prefetto (1° e 3° comma)

      arresto: facoltativo (2° comma) 

      fermo: non consentito 

      custodia cautelare in carcere: consentita (2º comma).

      altre misure cautelari personali: consentite (2° comma) 

      procedibilità: d’ufficio (2° comma)

      (1) L'art. 2 d.lg. 15 gennaio 2016, n. 8 ha sostituito le parole «è punito con la reclusione da tre mesi a tre anni» con le parole: «è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 5.000 a euro 30.000».

      (2) Comma inserito dall'art. 3, comma 22, della l. 15 luglio 2009, n. 94. e successivamente modificato dall'art. 2 d.lg. 15 gennaio 2016, n. 8 che ha sostituito le parole «La pena è...

    please wait

    Caricamento in corso...