Estremi:
Cassazione civile, 2018,
  • Fatto

    FATTO E DIRITTO

    Rilevato che:

    con atto di citazione del 15 ottobre 2007, C.P. evocava in giudizio, davanti al Tribunale di Oristano, l'Agenzia delle Entrate lamentando l'illegittimo comportamento tenuto dai responsabili nella violazione degli obblighi di informativa e per aver disatteso il suo legittimo affidamento inducendolo in errore riguardo al regime di tassazione applicabile, chiedendo, pertanto, la condanna dell'Agenzia al risarcimento del danno corrispondente alla somma in relazione alla quale era stata concessa la rateazione del debito tributario (Euro 29.094). L'attore aggiungeva che, recatosi presso l'ufficio dell'Agenzia delle Entrate per registrare una scrittura privata, documentando la propria qualità di coltivatore diretto, attraverso la relativa certificazione Inps il direttore dell'Agenzia chiedeva all'attore di apporre sulla scrittura privata da registrare una dichiarazione contenente l'indicazione del valore della vendita. Tuttavia dopo due mesi l'attore riceveva l'avviso di liquidazione della maggiore tassazione applicata sulla base del valore dichiarato in calce all'atto, ritenendo non applicabile l'imposta ridotta a tassa fissa. Sulla base di tali elementi il C. chiedeva il risarcimento del danno determinato dalla condotta omissiva della amministrazione convenuta. Quest'ultima si costituiva in giudizio deducendo l'infondatezza della domanda;

    il Tribunale di Oristano, con sentenza del 23 febbraio 2011 rigettava la domanda risarcitoria rilevando che l'attore non aveva fornito la prova dei requisiti previsti dalla L. n. 604 del 1954 per il beneficio fiscale in quanto l'atto di compravendita non conteneva la dichiarazione del sottoscrittore di volersi avvalere dell'agevolazione;

    avverso tale decisione proponeva appello C.P. e si costituiva l'Agenzia delle Entrate contestando l'impugnazione. Con sentenza delle 18 agosto 2016 la Corte d'Appello di Cagliari in accoglimento...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
Correlazioni:

Note a sentenza (1)

Legislazione Correlata (1)

Portali (1)

please wait

Caricamento in corso...