• Fatto

    FATTI DI CAUSA

    1. Me.Al. e A. e Mo.La. convennero in giudizio, davanti al Tribunale di Montepulciano, C.C., R.D. e la Società cattolica di assicurazione chiedendo che fossero condannati in solido al risarcimento dei danni conseguenti al sinistro stradale verificatosi tra il furgone di proprietà del C., condotto nell'occasione dal R., e il motociclo di proprietà di Me.Al., da lui condotto.

    Si costituì in giudizio, tra gli altri, anche il C., spiegando domanda riconvenzionale per il risarcimento dei danni da lui subiti, ragione per la quale il contraddittorio venne esteso alla Toro Assicurazioni s.p.a. in qualità di assicuratrice del motociclo.

    Nel corso del giudizio il C. venne dichiarato fallito, con conseguente interruzione del processo e riassunzione nei confronti della Curatela del fallimento.

    All'esito dell'istruttoria il Tribunale dichiarò la concorrente responsabilità del M. e del R., nelle misure rispettive del 20 e dell'80 per cento, accolse la domanda principale, rigettò quella riconvenzionale e condannò i convenuti in solido al risarcimento dei danni ed al pagamento delle spese di lite.

    2. La pronuncia è stata impugnata dagli originari attori e nel giudizio si è costituita la sola Società cattolica di assicurazione.

    La Corte d'appello di Firenze, con sentenza dell'11 giugno 2015, ha dichiarato inammissibile l'appello per essere la domanda improcedibile in conseguenza dell'avvenuta dichiarazione di fallimento del C. ed ha compensato integralmente le spese del giudizio di appello.

    Ai fini che qui interessano rileva che la Corte d'appello, pur dando atto che gli appellanti avevano dichiarato di rinunciare alla domanda nei confronti della sola Curatela del fallimento, ha ritenuto che, sussistendo una situazione di litisconsorzio necessario, non fosse possibile procedere all'accertamento...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
  • Diritto

    RAGIONI DELLA DECISIONE

    1. Con il primo ed unico motivo di ricorso si censura, in riferimento all'art. 360 c.p.c., comma 1, n. 3), violazione e falsa applicazione della L. Fall., artt. 52 e 95, e della L. 24 dicembre 1969, n. 990, art. 23.

    Sostengono i ricorrenti che, avendo rinunciato alla domanda nei confronti del Fallimento, il giudizio sarebbe dovuto proseguire regolarmente presso la Corte d'appello, pervenendo alla decisione di merito.

    2. Il motivo è fondato.

    2.1. La Corte di merito ha richiamato i principi enunciati da questa Corte in materia, citando le sentenze 26 giugno 2012, n. 10640, e 5 agosto 2011, n. 17035. Tali richiami sono corretti, ma tuttavia la decisione non si sottrae alle censure contenute nel ricorso.

    La sentenza n. 10640 del 2012 ha stabilito che, quando sia stata proposta una domanda di risarcimento del danno da sinistro stradale nei confronti del proprietario del veicolo che ha causato il danno e del suo assicuratore della responsabilità civile, il fallimento del primo comporta l'improseguibilità di qualsiasi domanda di condanna sia nei suoi confronti, sia nei confronti del suo assicuratore della responsabilità civile, con conseguente devoluzione al tribunale fallimentare, mediante istanza di ammissione al passivo, a meno che il danneggiato, dopo che il giudizio è stato interrotto e riassunto nei confronti della curatela, non rinunci ad ogni pretesa nei confronti del fallimento, ovvero dichiari formalmente che la richiesta condanna nei confronti del fallito deve intendersi eseguibile solo nell'ipotesi in cui questi dovesse ritornare in bonis.

    La lettura dell'intera motivazione della sentenza consente di verificare che in quel giudizio i danneggiati, pur essendo stato dichiarato il fallimento nel corso del giudizio di primo grado, avevano riassunto il giudizio chiedendo la condanna del curatore fallimentare in solido con l'assicuratore, in tal modo rendendo...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
Correlazioni:

Note a sentenza (2)

Legislazione Correlata (6)

Visualizza successivi

Portali (1)

please wait

Caricamento in corso...