• Fatto

    FATTI DI CAUSA

    Comatab S.r.l. proponeva opposizione all'esecuzione per rilascio promossa nei suoi confronti da Salone n. 2 S.p.A. in forza di titolo esecutivo costituito da decreto di trasferimento; sosteneva l'opponente di vantare un diritto di godimento dell'immobile opponibile all'aggiudicatario e, segnatamente, un contratto di locazione commerciale anteriore al pignoramento.

    Con ordinanza del 15 dicembre 2008 il giudice dell'esecuzione rigettava l'istanza di sospensione e disponeva l'introduzione del giudizio, nel quale la Comatab domandava, nei confronti di Salone n. 2 S.p.A. e di Pirelli & C. Real Estate Property Management S.p.A. (mandataria di Salone n. 2), l'accertamento dell'insussistenza del diritto di agire in executivis e, inoltre, l'attribuzione della proprietà dell'edificio ex art. 938 cod. civ., il riconoscimento di un indennizzo ex art. 936 cod. civ. e l'attribuzione di un indennizzo per migliorie ex art. 2041 cod. civ..

    Con sentenza n. 69 del 24 marzo 2011 il Tribunale di Avellino dichiarava inammissibile l'opposizione.

    Investita della impugnazione della Comatab, la Corte d'appello di Napoli accoglieva parzialmente l'appello, riformando la decisione di primo grado soltanto con riguardo alla declaratoria di inammissibilità dell'opposizione, e rigettava nel merito le domande proposte in primo grado dall'appellante.

    La Comatab S.r.l. impugna la sentenza della Corte territoriale n. 4931 del 23 dicembre 2015 proponendo ricorso per cassazione, notificato il 26 febbraio 2016 e affidato due motivi; col primo deduce la nullità della sentenza della Corte d'appello di Napoli denunciando, in relazione all'art. 360 c.p.c., n. 4, la violazione degli artt. 115 e 116 cod. proc. civ. "per erronea valutazione, da parte del Collegio Giudicante, delle prove documentali depositate agli atti del giudizio, con conseguente errata conclusione circa la inopponibilità del rapporto di locazione al...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
  • Diritto

    RAGIONI DELLA DECISIONE

    1. Deve essere preliminarmente esaminata la procedibilità del ricorso ai sensi dell'art. 369 c.p.c., comma 2, n. 2, in ragione del mancato deposito della "copia autentica della sentenza o della decisione impugnata con la relazione di notificazione, se questa è avvenuta".

    La ricorrente Comatab S.r.l. ha espressamente dedotto che la sentenza della Corte d'appello di Milano n. 4931, adottata il 16 dicembre 2015 e pubblicata il 23 dicembre 2015, è stata "notificata al sottoscritto procuratore, a mezzo posta certificata, il 30.12.2015" (pagina 1 del ricorso) e nello stesso atto introduttivo non è stata fatta alcuna specificazione circa un'ipotetica inidoneità di detta notifica a far decorrere il termine breve di cui all'art. 325 c.p.c., comma 2. Di conseguenza, si deve ritenere che la notificazione è idonea a tal fine (Cass., Sez. 3, Ordinanza n. 13518 del 30/5/2017).

    Dall'esame del fascicolo d'ufficio e di quello della ricorrente risulta la presenza della copia analogica della sentenza impugnata, estratta dal fascicolo informatico dal difensore del ricorrente e da questi attestata conforme all'originale digitale in data 16 marzo 2016.

    Quanto alla relata di notificazione, l'unico documento prodotto dalla ricorrente è costituito dalla copia stampata, priva di qualsivoglia attestazione di conformità, di una "ricevuta di accettazione" del messaggio di posta elettronica certificata datata "30 dicembre 2015 15:37", apparentemente proveniente dall'indirizzo p.e.c. dell'Avv. Gianluca Moriani (difensore dell'appellata e controricorrente Unicredit Business Integrated Solutions), diretto alla casella p.e.c. dell'Avv. Franco Pepe (procuratore dell'appellante e ricorrente Comatab) e avente ad oggetto "Notificazione ai sensi della L. n. 53 del 1994"; non si rinvengono agli atti nè la relazione di notificazione redatta dal mittente, nè il messaggio di posta elettronica certificata pervenuto al...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
Correlazioni:

Note a sentenza (1)

Legislazione Correlata (1)

Portali (1)

please wait

Caricamento in corso...