Estremi:
Cassazione civile, 2017,
  • Fatto

    FATTI DI CAUSA

    1. Nell'ambito di un complesso contenzioso tra la Hormann KG Brockhagen, titolare dei brevetti europei (OMISSIS) per porte a pannelli scorrevoli che non si arrotolano su un rullo ma si dispongono orizzontalmente sul soffitto, e la Breda Sistemi Industriali s.p.a., che produceva e commercializzava un prodotto denominato "(OMISSIS)" in pretesa contraffazione, il Tribunale di Monza accertò la validità della porzione italiana del primo dei due brevetti sopra indicati, limitatamente alle rivendicazioni nn. 1, 2 e 18, e della porzione italiana del secondo, limitatamente ad alcune superfici di contatto tra i pannelli, accertando altresì che il portone "(OMISSIS)" prodotto dalla Breda e commercializzato in Lombardia dalla Ditec Team Nord Ovest s.r.l. (ora Ditec Team s.r.l.) nella sua versione originale era in contraffazione del primo brevetto; condannò quindi - per quanto ancora rileva - le convenute Breda e Ditec a risarcire il danno nei confronti della società tedesca, attrice, liquidandolo in Euro 241.742,80 (la Ditec fu condannata, per l'esattezza, solo fino alla concorrenza di Euro 50.000,00).

    2. La Corte d'appello di Milano, respingendo il gravame principale delle società italiane e il gravame incidentale della Hormann KG Brockhagen, ha, in particolare, confermato la validità dei due brevetti: il primo perchè, interpretandone il contenuto avvalendosi anche dei disegni, risultava che la combinazione delle rivendicazioni individuate dalla richiedente risolvevano un problema tecnico - quello del rischio di pizzicamento delle dita della mano nelle manovra di chiusura del portone - in maniera originale, evitando la battuta tra i bordi dei pannelli; il secondo perchè, analogamente interpretando il contenuto delle rivendicazioni alla luce anche dei disegni, consentiva in maniera originale l'esatto posizionamento dei pannelli e delle cerniere, la riduzione di sfregamenti e usure, l'alleggerimento delle sollecitazioni a trazione sulle...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
  • Diritto

    RAGIONI DELLA DECISIONE

    1. Con il primo motivo del ricorso principale, denunciando violazione delle regole sull'interpretazione del brevetto, di cui all'art. 52 cod. prop. ind. (che ha sostituito il R.D. 5 febbraio 1940, n. 224, art. 5, comma 1), si lamenta che la Corte d'appello abbia ritenuto coperte dai brevetti per cui è causa anche caratteristiche del prodotto in realtà non rivendicate, ma visibili soltanto nei disegni allegati alla descrizione, affermando che le caratteristiche non rivendicate possono costituire l'ambito di tutela brevettuale e ritenendo che la possibilità di interpretare le rivendicazioni alla luce della descrizione e dei disegni significhi possibilità di integrare le rivendicazioni con caratteristiche ivi non presenti.

    1.1. Il motivo è infondato perchè la Corte d'appello non ha statuito quanto lamentato dalla ricorrente, bensì ha proceduto alla interpretazione delle rivendicazioni anche alla luce dei disegni. Il che è consentito dalla legge. Questa Corte, invero, ha già avuto occasione di chiarire che la rivendicazione deve essere interpretata alla luce del dato tecnico risultante dalla descrizione (Cass. 1072/1999, 15705/2016), e dunque anche dai disegni (espressamente richiamati dall'art. 52, comma 2, cod. prop. ind.).

    2. Con il secondo motivo del ricorso principale, denunciando violazione degli artt. 2043 e 2697 c.c., nonchè dell'art. 125 cod. prop. ind., si lamenta che la Corte d'appello abbia desunto la sussistenza del lucro cessante in base alle scritture contabili depositate dalla Breda su ordine del Tribunale, con ciò discostandosi dalla giurisprudenza di legittimità, secondo cui la richiesta di esibizione delle scritture contabili è valida ai fini della liquidazione del risarcimento, ma solo successivamente alla dimostrazione dell'esistenza di un danno e non quale sostitutivo di tale prova.

    2.1. Il motivo è infondato.

    La sussistenza del danno, sotto il profilo...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
please wait

Caricamento in corso...