Estremi:
Tribunale Catania, 2016, Vedi massime correlate
  • Fatto

    Osserva quanto segue.

    All'esito degli accertamenti peritali svolti sul tema dei rapporti fra le parti e il figlio V., i procuratori dei coniugi in lite chiedono adottarsi un provvedimento che renda più stabile la collocazione del bambino presso uno dei due genitori, ponendo fine al collocamento alternato per pari tempo presso ciascuno dei due. L'adozione del provvedimento richiesto da entrambe le parti (che, ovviamente, concordano sullo schema logico di esso, ma non anche sul suo contenuto) è, peraltro, necessaria perchè il collocamento del bambino alternativamente presso l'uno e l'altro genitore ha, insieme ad alcuni evidenti vantaggi, l'inconveniente di costringere V. - che frattanto cresce di età - a vivere diviso fra due posti diversi e due comunità di parenti, amici, compagni di scuola diverse. Dunque, la scelta del genitore collocatario viene richiesta dalle parti e in qualche modo è anche oggettivamente necessaria. Ma è una scelta molto difficile e dolorosa, perchè sancirà una delle inevitabili conseguenze della separazione: che il bambino conviverà con una maggiore tendenziale stabilità con uno soltanto dei genitori. Le parti in lite, nel corso di questo giudizio, hanno compiuto lodevoli sforzi - coronati da (seppur parziali) successi - per ricondurre la loro lite su un piano costruttivo e funzionale agli interessi del figlio. Si era auspicato che potessero giungere a una scelta condivisa sul collocamento del bambino, ma sono comprensibili e meritano certamente rispetto le ragioni per le quali non sono riusciti a fare ciò. Resta il fatto che qualsiasi decisione giudiziale sul punto risulterà fonte di dolore e di difficoltà per i protagonisti di questa vicenda.

    Ed è grandemente necessario che le parti accolgano la decisione del giudice comprendendone la logica e il senso, non già per condividerla necessariamente (cosa a cui non sono tenute), ma per praticarne l'attuazione nel modo più costruttivo possibile. E', quindi, opportuno esporre,...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
Correlazioni:

Note a sentenza (1)

Legislazione Correlata (1)

Portali (1)

please wait

Caricamento in corso...