• Fatto

    MOTIVI DELLA DECISIONE

    * Con atto di citazione ritualmente notificato l’1 settembre 2011 S. V. (di seguito anche solo: S.), socio di Infotronic Telecomunicazioni s.r.l. (di seguito: Infotronic o la Società) in percentuale pari al 33,34% del capitale sociale, già componente del c.d.a. fino al 14 maggio 2007, chiedeva di dichiarare nulle le delibere dell’assemblea ordinaria della Società di data 1 giugno 2009 (domanda l.a) ed in data 22 luglio 2010 (domanda 1.b) con le quali erano stati rispettivamente approvati i bilanci di esercizio al 31.12.2008 ed al 31.12.2009.

    L’attore fondava le suddette domande sulla violazione delle regole di cui agli artt. 2423 e ss. c.c., ed in particolare dei principi di chiarezza, correttezza e verità che presidiano la redazione dei bilanci societari.

    * Quanto alla delibera in data 1 giugno 2009, parte attrice deduceva una serie di violazioni afferenti: - la voce “immobilizzazioni immateriali” dello Stato Patrimoniale, e specialmente l’appostazione di “costi per ricerca e sviluppo” per l’abnorme ammontare di euro 544.224,00; - la voce “immobilizzazioni materiali” dello Stato Patrimoniale, e specialmente l’appostazione di “beni dati in noleggio” in assenza di informazione, per valori inattendibili e sproporzionati rispetto al volume d’affari dell’esercizio; - la voce “ammortamento immobilizzazioni materiali”, in quanto esso sarebbe stato eseguito sul presupposto di un periodo di utilizzabilità economica dei beni in contrasto con la pratica del settore; - la voce “crediti verso clienti”, aumentata rispetto all’esercizio precedente di euro 1.300.000 nonostante il fatturato dell’esercizio sia stato di soli euro 800.000,00: - la voce “altri crediti”, relativa a “assicurazione dipendenti” e quindi ad un costo e non ad un credito; - la posta “debiti verso fornitori”, relativa, per euro 255.000,00, a fatture da ricevere dall’Avv. Dario Manna, non spiegabile e non giustificata dall’attività svolta nell’esercizio dal...

Correlazioni:

Legislazione Correlata (3)