• Fatto

    SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

    C.L. conveniva in giudizio dinanzi al Tribunale di Firenze il prof. C.B., l'Istituto Ortopedico Toscano Piero Palagi e la U.S.L. (OMISSIS) chiedendone la condanna al risarcimento dei danni da lui subiti in conseguenza di un intervento chirurgico di laminectomia dal quale gli era derivata una paraplegia, con invalidità permanente in misura non inferiore all'80%. Il prof. C., costituitosi in giudizio, eccepiva in via preliminare la prescrizione del credito vantato; nel merito esponeva in dettaglio le cure prestate e contestava la fondatezza della domanda, affermando che, nonostante gli esami effettuati prima dell'intervento, non era emersa la presenza del tumore dorsale, che era stato in realtà l'unica causa della sopravvenuta paraplegia. La U.S.L. (OMISSIS), a sua volta costituitasi, eccepiva anche essa la prescrizione e nel merito escludeva esserci stati errori da parte del prof. C. o dell'I.O.T.. Chiedeva inoltre e otteneva di chiamare in causa il C.T.O. e il prof. P., in relazione al secondo intervento al quale era stato sottoposto il C.. Il Prof. P. costituitosi eccepiva la prescrizione e, comunque, escludeva ogni sua responsabilità. Analoga posizione assumeva la U.S.L. (OMISSIS) a sua volta costituitasi.

    Il Tribunale rigettava l'eccezione di prescrizione. Riassumeva lo svolgersi degli eventi, richiamando le risultanze della consulenza tecnica. Il C. era stato ammesso al C.T.O. il 2 marzo 1981 con diagnosi di lombosciatalgia destra e sottoposto ad analisi e terapie. Era stato dimesso il 28 marzo 1981 con prescrizioni domiciliari. Rientrato il 2 aprile 1981 con violenta sintomatologia dolorosa e constatato un deficit clinico della prima sacrale a destra, era stato sottoposto il 10 aprile 1981 ad intervento di lombosciatalgia dx - emilaminectomia, effettuato dal prof. C..

    Rientrato in reparto alle ore 10,30, secondo la cartella clinica non si presentavano particolari specifici problemi, ma nel tardo pomeriggio egli...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
  • Diritto

    MOTIVI DELLA DECISIONE

    1. I ricorsi vanno riuniti a norma dell'art. 335 c.p.c

    2. C.L. eccepisce l'inammissibilità del ricorso proposto dalla Gestione liquidatoria stralcio della U.S.L. (OMISSIS) Deduce che la Gestione liquidatoria ha impugnato la sentenza con ricorso principale notificato il 22 gennaio 2003, nonostante che le fosse stato preventivamente notificato, a cura del prof. C., in data 30 ottobre 2002,ricorso per cassazione avverso la stessa sentenza. Rileva che ogni ricorso successivo al primo, anche se proposto con atto a sè stante, si converte in ricorso incidentale, con l'onere del rispetto del termine previsto dall'art. 370 c.p.c..

    2.1. la Gestione liquidatoria ritiene infondata l'eccezione sul rilievo che essa, condannata in solido con il prof. C., non aveva in realtà la posizione processuale per proporre ricorso incidentale nelle forme e nei termini di cui al combinato disposto degli artt. 370 e 371 c.p.c.. Il suo ricorso, infatti, non era proposto nei confronti del prof. C., ma aveva carattere adesivo, cosicchè non era assoggettabile ai termini propri del ricorso incidentale ed era ammissibile in quanto proposto entro l'anno dalla pubblicazione della sentenza non notificata. In proposito richiama talune decisioni di questa Corte in materia di ricorso .incidentale adesivo. Rileva infine che l'obbligo per il ricorrente adesivo di proporre ricorso nei termini di cui all'art. 371 c.p.c., limiterebbe il diritto di difesa.

    2.2. Il ricorso incidentale va dichiarato inammissibile, poichè la sua notificazione non si colloca entro il termine previsto dal combinato disposto degli artt. 370 e 371 c.p.c..

    Il principio dell'unicità del processo di impugnazione contro una stessa sentenza, espresso nell'art. 333 c.p.c., comporta che, una volta avvenuta la notificazione della prima impugnazione, tutte le altre debbono essere proposte in via incidentale nello stesso processo e, perciò, nel caso di ricorso per Cassazione,...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
Correlazioni:

Legislazione Correlata (5)

Portali (7)

Visualizza successivi
please wait

Caricamento in corso...