• Fatto

    Svolgimento del processo

    Con atto di citazione notificato in data 21 gennaio 1992, M. S. convenne in giudizio, davanti al tribunale di Bolzano, l'Ospedale regionale di Bolzano - Unità sanitaria locale Centro Sud, nonché il dr. S. G., primario del reparto ortopedico, chiedendo la condanna in solido degli stessi al risarcimento dei danni. Espose: - che, il 25 gennaio 1987, presso il menzionato ospedale era stata operata per ernia del disco dal dr. S. G.; - che la ferita chirurgica stentava a rimarginarsi, per cui, a distanza di un mese e mezzo, si era reso necessario un nuovo ricovero, anche per l'insorgenza di un processo infettivo; - che, sottoposta ad una terapia di antibiotici, non si era affatto ripresa e dopo aver accusato per un considerevole lasso di tempo forti dolori alla gamba destra, era stata anche colpita da una grave paresi a carico dello stesso arto, rimanendo gravemente invalida; - che, nonostante una serie di successivi ricoveri succedutisi per tutto l'anno 1988, le cure dei medici dell'ospedale di Bolzano non avevano determinato alcun miglioramento delle sue condizioni di salute, per cui aveva finalmente ottenuto, nei primi mesi del 1989, il trasferimento presso la clinica universitaria di Innsbruck; - che ivi il prof. T. l'aveva sottoposta a nuova operazione, praticandole un'incisione esattamente in corrispondenza della cicatrice formatasi a seguito dell'intervento eseguito presso l'ospedale di Bolzano ed aveva rinvenuto, nella zona sottocutanea, un laccio di gomma lungo circa 8 cm e un pezzo di garza, colpevolmente dimenticato dalla èquipe medica del dott. G.; - che, nella medesima zona, fu contestualmente scoperto un tumore granulare, immediatamente rimosso, la cui formazione era stata attribuita, dal dott. L. R., alla presenza dei detti corpi estranei; - che, dimessa in data 22 aprile 1989, dopo un periodo di relativo benessere, ben presto aveva accusato forti dolori anche alla gamba sinistra, persistendo la paresi dell'altro arto; - che...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
  • Diritto

    Motivi della decisione

    1) Con il primo motivo, lamentando carenza ed illogicità della motivazione, deduce la ricorrente che la tesi della non compatibilità topografica per escludere la sintomatologia antalgica all'arto inferiore sinistro, appariva errata, in quanto la grave dimenticanza provocò in via mediata ed indiretta (per coincidenza di sito delle radici dell'innervatura) proprio i dolori manifestatesi nel 1990 all'arto sinistro. Come controprova doveva considerarsi che per ben 11 anni l'intervento del 1979 non aveva creato disturbi di sorta e che la sintomatologia dolorosa si era risvegliata solo nel progredire della patologia provocata dalla dimenticanza dei corpi estranei; inoltre, era irrilevante la presenza della cicatrice ipertrofica riscontrata all'atto del ricovero, posto che un tale evento da solo non giustificava in alcun modo le gravi conseguenze poi emerse. Conclusivamente, appariva illogica l'imputazione del dolore all'arto sinistro ad un intervento tanto risalente, mentre la corte di appello non aveva tenuto in alcun conto quanto affermato al riguardo dal perito di parte, secondo cui la totale assenza di "barriere anatomiche che possano impedire l'estensione di un processo cicatriziale" era tale da risolvere il falso problema dell'incompatibilità topografica. Del tutto insufficiente e contraddittoria, oltre che carente, era, poi, la motivazione relativa all'eziologia riferita alla sintomatologia patita all'arto inferiore destro. In questo caso, pur non essendo più idoneo l'argomento della distanza topografica, tuttavia la Corte di appello aveva escluso, senza adottare alcuna motivazione, che l'intervento sul lato destro del corpo potesse aver provocato l'inabilità alla gamba destra della paziente. Inoltre, il convincimento del giudice di merito si fondava sull'opinione di un sanitario - diverso dal consulente d'ufficio - , il quale ancora nel gennaio del 1988 non si era avveduto della presenza del tubo di drenaggio e della garza....

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
  • Note redazionali:
    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
Correlazioni:

Legislazione Correlata (8)

Visualizza successivi

Portali (6)

Visualizza successivi
please wait

Caricamento in corso...