Struttura
  • PROVVEDIMENTO

    • Testo vigente
    • EPIGRAFE

      Codice di procedura civile, approvato con regio decreto 28 ottobre 1940, n. 1443 .

      Contenuto riservato agli abbonati
      Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo


    • ARTICOLO N.709 ter

      Soluzione delle controversie e provvedimenti in caso di inadempienze o violazioni (1).


    • [I]. Per la soluzione delle controversie insorte tra i genitori in ordine all'esercizio della responsabilità (2) genitoriale o delle modalità dell'affidamento è competente il giudice del procedimento in corso. Per i procedimenti di cui all'articolo 710 è competente il tribunale del luogo di residenza del minore.

      [II]. A seguito del ricorso, il giudice convoca le parti e adotta i provvedimenti opportuni. In caso di gravi inadempienze o di atti che comunque arrechino pregiudizio al minore od ostacolino il corretto svolgimento delle modalità dell'affidamento, può modificare i provvedimenti in vigore e può, anche congiuntamente:

      1) ammonire il genitore inadempiente;

      2) disporre il risarcimento dei danni, a carico di uno dei genitori, nei confronti del minore;

      3) disporre il risarcimento dei danni, a carico di uno dei genitori, nei confronti dell'altro;

      4) condannare il genitore inadempiente al pagamento di una sanzione amministrativa pecuniaria, da un minimo di 75 euro a un massimo di 5.000 euro a favore della Cassa delle ammende.

      [III]. I provvedimenti assunti dal giudice del procedimento sono impugnabili nei modi ordinari.

      (1) Articolo inserito dall'art. 2 2 l. 8 febbraio 2006, n. 54.

      (2) L'art. 95, d.lg. 28 dicembre 2013, n. 154, ha sostituito alla parola: «potestà» la parola: «responsabilità». Ai sensi dell’art. 108, d.lg. n. 154 del 2013, la modifica entra in vigore a partire dal 7 febbraio 2014.

      Contenuto riservato agli abbonati
      Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo

    please wait

    Caricamento in corso...