Struttura
  • PROVVEDIMENTO

    • Testo vigente
    • EPIGRAFE

      Codice di procedura civile, approvato con regio decreto 28 ottobre 1940, n. 1443 .



    • ARTICOLO N.543

      Forma del pignoramento 12.

    • [I]. Il pignoramento di crediti del debitore verso terzi o di cose del debitore che sono in possesso di terzi [513 3-4], si esegue mediante atto notificato3 al terzo e al debitore a norma degli articoli 137 e seguenti.

      [II]. L'atto deve contenere, oltre all'ingiunzione al debitore di cui all'articolo 492:

      1) l'indicazione del credito per il quale si procede, del titolo esecutivo [474] e del precetto [480];

      2) l'indicazione, almeno generica, delle cose o delle somme dovute e l'intimazione al terzo di non disporne senza ordine di giudice [546; 2914, 2917 c.c.];

      3) la dichiarazione di residenza [43 2 c.c.] o l'elezione di domicilio [47 1 c.c.] nel comune in cui ha sede il tribunale competente nonché l'indicazione dell'indirizzo di posta elettronica certificata del creditore procedente 4;

      4) la citazione del debitore a comparire davanti al giudice competente, con l'invito al terzo a comunicare la dichiarazione di cui all'articolo 547 al creditore procedente entro dieci giorni a mezzo raccomandata ovvero a mezzo di posta elettronica certificata; con l'avvertimento al terzo che in caso di mancata comunicazione della dichiarazione, la stessa dovrà essere resa dal terzo comparendo in un'apposita udienza e che quando il terzo non compare o, sebbene comparso, non rende la dichiarazione, il credito pignorato o il possesso di cose di appartenenza del debitore, nell'ammontare o nei termini indicati dal creditore, si considereranno non contestati ai fini del procedimento...

    please wait

    Caricamento in corso...