Struttura
  • PROVVEDIMENTO

    • Testo vigente
    • EPIGRAFE

      Codice penale, approvato con regio decreto 19 ottobre 1930, n. 1398 (1).

      (1) Il r.d. 19 ottobre 1930, n. 1398 è stato pubblicato nella G.U. del...

      Contenuto riservato agli abbonati
      Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo


    • ARTICOLO N.605

      Sequestro di persona.


    • [I]. Chiunque priva taluno della libertà personale è punito con la reclusione da sei mesi a otto anni [289-bis, 630] (1).

      [II]. La pena è della reclusione da uno a dieci anni, se il fatto è commesso:

      1) in danno di un ascendente, di un discendente [540; 75 c.c.] o del coniuge;

      2) da un pubblico ufficiale [357], con abuso dei poteri inerenti alle sue funzioni [323, 606].

      [III]. Se il fatto di cui al primo comma è commesso in danno di un minore, si applica la pena della reclusione da tre a dodici anni. Se il fatto è commesso in presenza di taluna delle circostanze di cui al secondo comma, ovvero in danno di minore di anni quattordici o se il minore sequestrato è condotto o trattenuto all'estero, si applica la pena della reclusione da tre a quindici anni (2).

      [IV]. Se il colpevole cagiona la morte del minore sequestrato si applica la pena dell'ergastolo (2).

      [V]. Le pene previste dal terzo comma sono altresì diminuite fino alla metà nei confronti dell'imputato che si adopera concretamente:

      1) affinché il minore riacquisti la propria libertà;

      2) per evitare che l'attività delittuosa sia portata a conseguenze ulteriori, aiutando concretamente l'autorità di polizia o l'autorità giudiziaria nella raccolta di elementi di prova decisivi per la ricostruzione dei fatti e per l'individuazione o la cattura di uno o più autori di reati;

      3) per evitare la...

      Contenuto riservato agli abbonati
      Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo

    please wait

    Caricamento in corso...