Struttura
  • PROVVEDIMENTO

    • Testo vigente
    • EPIGRAFE

      Legge 1983 - Diritto del minore ad una famiglia. (ADOZIONE E AFFIDAMENTO) (1) (2)

      (1) Epigrafe sostituita dall'articolo 1 della legge 28 marzo 2001, n. 149.

      (2) A norma dell'articolo 1 del D.L. 1 luglio 2002, n. 126, in via transitoria, fino alla emanazione di una specifica disciplina sulla difesa d'ufficio e sul patrocinio a spese dello Stato nei procedimenti disciplinati dalla presente legge, e comunque non oltre il 30 giugno 2003, ai predetti procedimenti e ai relativi giudizi di opposizione continuano ad applicarsi le disposizioni processuali vigenti anteriormente alla data di entrata in vigore del decreto-legge 24 aprile 2001, n. 150. Inoltre le disposizioni del citato D.L. 126/2002 sono state prorogate dall'articolo 15 del D.L. 24 giugno 2003, n.147, dall'articolo 2 del D.L. 24 giugno 2004, n. 158, dall'articolo 8 del D.L. 30 giugno 2005, n. 115 e fino al 30 giugno 2007 dall'articolo 1, comma 2, della legge 12 luglio 2006, n. 228.

      Contenuto riservato agli abbonati
      Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo


    • ARTICOLO N.44


    • Art. 44.

      1. I minori possono essere adottati anche quando non ricorrono le condizioni di cui al comma 1 dell'articolo 7:

      a) da persone unite al minore da vincolo di parentela fino al sesto grado o da preesistente rapporto stabile e duraturo, anche maturato nell'ambito di un prolungato periodo di affidamento, quando il minore sia orfano di padre e di madre (1);

      b) dal coniuge nel caso in cui il minore sia figlio anche adottivo dell'altro coniuge;

      c) quando il minore si trovi nelle condizioni indicate dall'articolo 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, e sia orfano di padre e di madre;

      d) quando vi sia la constatata impossibilità di affidamento preadottivo.

      2. L'adozione, nei casi indicati nel comma 1, è consentita anche in presenza di figli [legittimi ] (2).

      3. Nei casi di cui alle lettere a), c), e d) del comma 1 l'adozione è consentita, oltre che ai coniugi, anche a chi non è coniugato. Se l'adottante è persona coniugata e non separata, l'adozione può essere tuttavia disposta solo a seguito di richiesta da parte di entrambi i coniugi.

      4. Nei casi di cui alle lettere a) e d) del comma 1 l'età dell'adottante deve superare di almeno diciotto anni quella di coloro che egli intende adottare (3) (4).

      (1) Lettera modificata dall'articolo 4, comma 1, della Legge 19 ottobre 2015, n. 173.

      (2) Comma modificato dall'articolo 100, comma 1, lettera t), del Dlgs. 28 dicembre 2013 n. 154 a decorrere dal 7 febbraio 2014 come indicato dall' articolo 108, comma 1, del citato decreto.

      (3) Articolo sostituito dall'articolo 25, comma 1, della Legge 28 marzo 2001, n. 149....

      Contenuto riservato agli abbonati
      Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo

    please wait

    Caricamento in corso...