Struttura
  • PROVVEDIMENTO

    • EPIGRAFE

      Decreto del Presidente della Repubblica 1986 - Approvazione del testo unico delle disposizioni concernenti l'imposta di registro (IMPOSTA DI REGISTRO)(1) (2) (A).

      (1) Per la semplificazione in materia di adempimenti connessi agli uffici del registro vedi ilD.Lgs. 18 dicembre 1997, n. 463.

      (2) A norma dell'articolo 26, comma 1, del D.Lgs. 18 dicembre 1997, n. 472 il riferimento a soprattasse e o a pene pecuniarie, nonché ad ogni altra sanzione amministrativa, ancorché diversamente denominata, contenuto nel presente provvedimento, è sostituito con il riferimento alla sanzione pecuniaria di uguale importo; i riferimenti eventualmente contenuti nelle singole leggi di imposta a disposizioni abrogate si intendono effettuati agli istituti e alle previsioni corrispondenti risultanti dal citato D.Lgs. 472/1997, e, salvo diversa espressa previsione, i procedimenti di irrogazione delle sanzioni disciplinati dal citato D.Lg. 472/1997, si applicano all'irrogazione di tutte le sanzioni tributarie non penali.

      (A) In riferimento al presente decreto vedi:

      Circolare del Ministero dell'Economia e delle Finanze 15 maggio 1998, n. 126/E; Circolare del Ministero dell'Economia e delle Finanze 9 giugno 1998, n. 143/E; Circolare del del Ministero dell'Economia e delle Finanze 10 settembre 1998, n. 214; Circolare del Ministero delle Finanze 13 gennaio 1999, n. 15; Circolare del Ministero delle Finanze 20 gennaio 1999, n. 21; Circolare del Ministero delle Finanze 12 febbraio 1999, n. 34; Nota del del Ministero delle Finanze 24 aprile 1999, n. 3; Circolare del Ministero delle Finanze 20 marzo 2000, n. 50; Circolare del Ministero delle Finanze 26 maggio 2000, n. 111; Circolare del Ministero delle Finanze 11 luglio 2000, n. 142; Circolare del Ministero delle Finanze 1° marzo 2001, n. 19; Risoluzione del Ministero delle Finanze 4 ottobre 2001 n. 149; Risoluzione del Ministero delle Finanze 28 dicembre 2001, n. 217; Risoluzione del Ministero delle Finanze 1° febbraio 2002, n. 35; Risoluzione del Ministero delle Finanze 20 febbraio 2002, n. 52; Nota del Ministero dell'Economia e delle Finanze 16 luglio 2002, n. 70572; Risoluzione del Ministero delle Finanze 31 luglio 2002, n. 254; Circolare del Ministero delle Finanze 14 agosto 2002, n. 69; Risoluzione del Ministero delle Finanze 31 marzo 2003, n. 77; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 5 giugno 2003, n. 126/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 21 luglio 2003, n. 154/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 6 ottobre 2003, n. 192/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 1 marzo 2004, n. 22/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 16 marzo 2004, n. 44/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 3 maggio 2004, n. 66/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e delle Finanze 25 febbraio 2005, n. 25; Risoluzione del Ministero dell'Economia e delle Finanze 7 aprile 2005, n. 43; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 16 febbraio 2006, n. 32/E; Circolare del Ministero dell'Economia e delle Finanze 3 aprile 2006, n. 11/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 31 ottobre 2006, n. 119/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 7 novembre 2006, n. 122/E; Risoluzione del Ministero dell'Economia e Finanze 27 novembre 2006, n. 134/E; Circolare del Ministero dell'Economia e delle Finanze 07 ottobre 2011, n. 44/E; Risoluzione Ministero dell'Economia e delle Finanze 26 marzo 2012 n. 27/E; Circolare Ministero dell'Economia e delle Finanze 21 giugno 2012 n. 27/E; Risoluzione Agenzia delle Entrate 17 ottobre 2012 n. 95/E; Circolare Agenzia delle Entrate 29 maggio 2013, n. 18/E; Risoluzione Agenzia delle Entrate 11 dicembre 2013, n. 90/E.

      Contenuto riservato agli abbonati
      Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo


    • ARTICOLO N.20

      Interpretazione degli atti.


    • 1. L'imposta è applicata secondo la intrinseca natura e gli effetti giuridici dell'atto presentato alla registrazione, anche se non vi corrisponda il titolo o la forma apparente sulla base degli elementi desumibili dall'atto medesimo, prescindendo da quelli extratestuali e dagli atti ad esso collegati, salvo quanto disposto dagli articoli successivi 1.

      Contenuto riservato agli abbonati
      Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo

    please wait

    Caricamento in corso...