Struttura
  • PROVVEDIMENTO

    • EPIGRAFE

      Decreto ministeriale 2011 - Regolamento concernente le regole tecniche per l'adozione nel processo civile e nel processo penale, delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, in attuazione dei principi previsti dal decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e successive modificazioni, ai sensi dell'articolo 4, commi 1 e 2, del decreto-legge 29 dicembre 2009, n. 193, convertito nella legge 22 febbraio 2010 n. 24.



    • ARTICOLO N.15

      Deposito dell'atto del processo da parte dei soggetti abilitati interni

    • Art. 15

      1. L'atto del processo, redatto in formato elettronico da un soggetto abilitato interno e sottoscritto con firma digitale, e' depositato telematicamente nel fascicolo informatico (1).

      2. In caso di atto formato da organo collegiale l'originale del provvedimento e' sottoscritto con firma digitale anche dal presidente.

      3. Quando l'atto e' redatto dal cancelliere o dal segretario dell'ufficio giudiziario questi vi appone la propria firma digitale e ne effettua il deposito nel fascicolo informatico.

      4. Se il provvedimento del magistrato e' in formato cartaceo, il cancelliere o il segretario dell'ufficio giudiziario ne estrae copia informatica nei formati previsti dalle specifiche tecniche stabilite ai sensi dell'articolo 34 e provvede a depositarlo nel fascicolo informatico, apponendovi la propria firma digitale (2).

      (1) Comma sostituito dall'articolo 2, comma 1, lettera a), del D.M. 15 ottobre 2012, n. 209.

      (2) Comma modificato dall'articolo 2, comma 1, lettera b), del D.M. 15 ottobre 2012, n. 209.

    please wait

    Caricamento in corso...