Titolo:
Richiesta di revisione della certificazione antimafia e istanze di iscrizione alla white list: dovere di provvedere, o di procedere?
  • Sommario

    Sommario: 1. Il caso. — 2. La decisione dei giudici. — 3. Alcune osservazioni.

  • 1. Il caso.

    Il punto di diritto che la sentenza affronta è relativo al se la pubblica amministrazione abbia il dovere di provvedere a fronte a) della richiesta di revisione della certificazione antimafia, ai sensi dell'art. 91, comma 5, del d.lg. n. 159/2011; b) della istanza di iscrizione nella cd. white list, ai sensi dell'art. 1, comm 52, della l. n. 190/2012.

    Nel caso di specie, la società ricorrente era stata oggetto di una serie di informative interdittive emesse dalla Prefettura.

    Sulla base di alcune sopravvenute circostanze, la stessa aveva poi presentato, all'amministrazione, una richiesta della revisione della certificazione antimafia, oltre che una istanza per l'iscrizione nell'elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non soggetti a tentativi di infiltrazione mafiosa.

    Dopo qualche tempo, la Prefettura aveva comunicato alla ricorrente che, in relazione alle istanze di revisione della certificazione antimafia, erano in corso le verifiche con i competenti organi di P.S. Nonostante ciò, però, essa non aveva poi provveduto in alcun modo, né in relazione alla richiesta di revisione, né in relazione all'istanza di iscrizione.

    La ricorrente pertanto, esperiva il ricorso avverso il silenzio inadempimento, adendo il giudice amministrativo, al fine di chiedere l'accertamento dell'illegittimità del silenzio serbato dalla p.a. a fronte delle sue domande (richiesta di revisione della certificazione e istanza di iscrizione alla white list).

    La stessa, inoltre, chiedeva la condanna dell'amministrazione a provvedere in senso ad essa favorevole, relativamente alla richiesta di revisione della certificazione antimafia.

    2. La decisione dei giudici.

    Il Collegio afferma che il ricorso deve essere accolto, in quanto fondato, con riferimento all'accertamento dell'obbligo dell'Amministrazione intimata di...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo

 

please wait

Caricamento in corso...